Le regole

Attinenza

  • I  commenti devono essere attinenti alla materia trattata e devono limitarsi all’aspetto eminentemente tecnico-scientifico e culturale.
  • Considerazioni e pareri politici, personali o di ogni altro genere saranno banditi ad insindacabile giudizio degli amministratori.
  • Non è ammessa la pubblicità – più o meno occulta – a prodotti o servizi commerciali realtivo a questo o ad altri settori.

Scientificità, completezza, professionalità

  • Commenti, pareri e considerazioni devono essere improntati ai migliori criteri di scientificità di cui si è capaci.
  • Commenti, pareri e considerazioni devono essere espressi in modo corretto e trasparente (sono banditi sottintesi, allusioni, doppi sensi e dietrologie) e devono essere ampiamente corroborati da elementi che ne permettano la completa valutazione da parte dagli altri partecipanti.

Correttezza, rispetto

  • Ogni intervento deve essere improntato alla massima correttezza nei confronti della Ricerca, delle idee, dei partecipanti e degli Amministratori.
  • Nelle conversazioni è gradito e auspicato l’uso del “Lei” ed il rispetto degli eventuali titoli (accademici, civili e militari) di cui i partecipanti possono legittimamente fregiarsi (Dottore, Professore, Signore, Colonnello, eccetera) secondo le leggi in vigore.
  • Nella discussione è richiesto il più completo rispetto delle opinioni altrui, in particolar modo quando queste sono diverse dalle proprie.
  • Se l’intenzione è quella di denigrare, polemizzare, fare del sarcasmo e criticare sterilmente, questo non è il posto giusto: lo si può fare altrove.

Clausola finale

Tutti i commenti sono moderati e possono essere autorizzati, modificati o cancellati ad insindacabile giudizio degli amministratori. Se non si condividono queste indicazioni o se, pur condividendole, si teme di non essere in grado di rispettarle, è consigliabile evitare di accreditarsi alla discussione.

Se condividi completamente queste indicazioni, se ti piacerà rispettarle e se credi di poter dare un contributo concreto alla discussione allora accreditati.